fbpx

Dal 27 novembre 2018 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le proposte progettuali per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale d’importo superiore a 5 milioni di euro e fino a 40 milioni

Si tratta di agevolazioni per progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (R&S) nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente, con particolare riferimento ai seguenti settori:

  • Fabbrica intelligente
  • Agrifood
  • Scienze della vita

Possono beneficiare dell’agevolazione le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria, nonché i centri di ricerca.

I progetti devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, strettamente connesse tra di loro in relazione all’obiettivo previsto dal progetto, finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali, nell’ambito delle traiettorie tecnologiche relative ai settori applicativi «Fabbrica intelligente», «Agrifood» e «Scienze della vita» della Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

Le agevolazioni saranno concesse, nella forma del contributo alla spesa e, ove previsto, anche del finanziamento agevolato, nei limiti delle intensità massime di aiuto, comprensive delle eventuali maggiorazioni, stabilite dal Regolamento GBER e che saranno meglio precisate con successivo provvedimento.

Sono disponibili oltre 560 milioni di euro; la destinazione territoriale delle risorse prevede 287,6 milioni per le regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), 100 milioni per le regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) e 175,1 milioni alle restanti regioni.

L’intervento sarà attuato con la procedura valutativa negoziale prevista per gli Accordi per l’innovazione; per i soli progetti con costi ammissibili fino a 5 milioni di euro sarà applicata la procedura valutativa a sportello.

Per il dettaglio del bando si rimanda alla pagina del Ministero

 

Per maggiori informazioni 0575.520494 – info@finsystemsrl.it

Vuoi ricevere i prossimi articoli?

Iscriviti alla Newsletter

Simple Share Buttons