Fondo di garanzia per investimenti in energie rinnovabili

Soggetti beneficiari

Possono presentare la richiesta di garanzia:

  1. le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), anche di nuova costituzione, regolarmente iscritte alla CCIAA e non in difficoltà ai sensi della Comunicazione Ue 2004/C 244/02;
  2. gli enti locali;
  3. le aziende sanitarie ed ospedaliere;
  4. le associazioni che svolgono attività assistenziali, culturali e ricreative senza fini di lucro con o senza personalità giuridica;
  5. le associazioni e società sportive dilettantistiche costituite nelle forme stabilite, all’art. 90, comma 17, della legge 27 dicembre 2002, n.289;
  6. le persone fisiche. Le MPMI ammissibili alla garanzia sono quelle operanti nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche Ateco Istat 2007:

A – Agricoltura, silvicoltura (ad esclusione della pesca);

B – Estrazione di minerali (ad esclusione dei codici 05 , 05.10, 05.20, 08.92.0);

C – Attività manifatturiere (ad esclusione di: 19.1);

D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;

E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;

F – Costruzioni;

G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli;

H – Trasporto e magazzinaggio;

I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;

J – Servizi di informazione e comunicazione;

M – Attività professionali, scientifiche e tecniche;

N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (limitatamente a: 77.3, 81, 82);

Q – Sanità e assistenza sociale (ad esclusione di 86.1);

R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;

S – Altre attività di servizi (limitatamente a 96.01, 96.02).

Tipologia e intensità dell’agevolazione

La garanzia è rilasciata a favore dei soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% di ciascuna operazione finanziaria. L’importo massimo garantito per beneficiario è pari a euro 100 mila per le persone fisiche, euro 250 mila per gli altri soggetti beneficiari ed euro 375 mila per gruppi di imprese. La garanzia può essere concessa su operazioni finanziarie di durata compresa tra un minimo di 5 e un massimo di 10 anni per tutti i soggetti beneficiari tranne che per gli enti locali la cui durata massima è fissata in 25 anni.

La garanzia deve essere richiesta per operazioni non ancora deliberate dai soggetti finanziatori ed è rilasciata senza oneri e spese a carico dei beneficiari. Sulle operazioni garantite dal presente fondo non possono essere richieste garanzie reali, bancarie o assicurative. Interventi finanziabili e Spese Ammissibili Sono ammesse alla garanzia le operazioni finanziarie finalizzate alla realizzazione di investimenti volti alla riqualificazione energetica e all’installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili. Gli investimenti devono essere realizzati in Toscana successivamente alla data di presentazione della richiesta di garanzia.

Progetti e investimenti ammissibili

  1. Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria;
  2. impianti solari fotovoltaici da connettere alla rete di trasmissione elettrica, di potenza di picco compresa tra 1 kilowatt e 100 kilowatt;
  3. impianti eolici fino a 100 kilowatt;
  4. impianti di riscaldamento, cogenerazione e trigenerazione a biomassa di potenza nominale non superiore a 1000 kilowatt termici e 350 kilowatt elettrici, solo se alimentati da biomasse da filiera corta;
  5. impianti mini-idroelettrici, fino a 100 kilowatt;
  6. impianti per l’utilizzo diretto del calore geotermico mediante pompe di calore anche senza prelievo di fluido;
  7. impianti di illuminazione pubblica che utilizzano tecnologie ad alta efficienza, lampade a risparmio energetico, sistemi di alimentazione elettronica con tele controllo e telegestione o lampioni fotovoltaici;
  8. impianti centralizzati anche di tipo cogenerativo alimentati a gas naturale fino a 500 kilowatt termici e 250 kilowatt elettrici;
  9. impianti e reti di teleriscaldamento a servizio di utenze pubbliche e private;

j. coibentazioni ed interventi di riduzione dei consumi energetici ed installazione di uno degli impianti di cui alle lettere da a) a i)

Presentazione della domanda

La domanda di garanzia, può essere presentata esclusivamente accedendo al portale ToscanaMuove (www.toscanamuove.it) del RTI composto da Fidi Toscana (mandataria), Artigiancredito Toscano e Artigiancassa (mandanti), a partire dal 26 luglio 2014.

Apertura bando26 luglio 2014
Chiusura bando31 dicembre 2016
DocumentazioneNon ci sono documenti da scaricare per questo bando.

Contattaci per accedere al questo bando

Chiamaci allo 0575 520494 o scrivici a info@finsystemsrl.it o compila la form sottostante

Simple Share Buttons