fbpx

Fondo di garanzia, sostegno agli investimenti delle PMI dei settori Industria, Artigianato, Cooperazione e altri settori

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI) rientrante nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere

C – Attività manifatturiere

D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento

F – Costruzioni

G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, limitatamente al gruppo 45.2 e alla categoria 45.40.3

H – Trasporto e magazzinaggio, ad esclusione delle categorie 49.39.01, 52.22.0 e 52.22.09

J – Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione delle divisioni 59 e 60 e dei gruppi 58.11,58.13, 58.14, 58.21 e 63.91

M – Attività professionali, scientifiche e tecniche, ad esclusione dei gruppi 71.11, 73.11, 74.1, 74.3 e delle categorie 74.20.11, 74.20.12, 74.20.19, 74.20.2

N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente alle divisioni 77.3, 81 e 82 (ad esclusione del gruppo 82.3)

Q – Sanità e assistenza sociale, ad esclusione di 86.1

S – Altre attività di servizi, limitatamente alle classi 96.01 e 96.02

Per imprese di nuova costituzione si intendono le imprese costituite da non oltre 24 mesi dalla data di presentazione della domanda di garanzia. Per data di costituzione si intende la data di iscrizione alla camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Tipologia e intensità dell’agevolazione

La garanzia, diretta, esplicita, incondizionata, irrevocabile ed escutibile a prima richiesta è rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% dell’importo di ciascuna operazione finanziaria. L’importo massimo garantito è pari a € 1.600.000,00 per singola impresa e pari a € 2.400.000,00 per gruppi di imprese, tenuto conto dell’esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia. In ogni caso l’importo massimo garantito in favore di una singola impresa o gruppo non potrà mai superare il 25% dell’importo del fondo di garanzia al netto delle perdite liquidiate.

Sono ammesse le seguenti operazioni finanziarie, finalizzate ad investimenti: finanziamento, locazione finanziaria ed emissione di obbligazioni “mini bond”.

L’importo massimo per singola operazione finanziaria è pari ad € 2.000.000,00. Sui finanziamenti garantiti il soggetto finanziatore non può acquisire garanzie reali, bancarie e assicurative. I finanziamenti devono avere una durata inferiore a 60 mesi e non superiore a 120 mesi, comprensivo di un eventuale preammortamento massimo di 12 mesi. La durata del finanziamento può essere incrementata di un eventuale preammortamento tecnico massimo di 6 mesi.

Progetti e investimenti ammissibili

Sono ammissibili i programmi di investimento da effettuare esclusivamente nel territorio della Toscana successivamente alla data di presentazione della richiesta di garanzia finalizzati a:

  • Sviluppo aziendale. Il fondo supporta programmi di investimento in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliare uno stabilimento esistente, diversificare la produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformare radicalmente il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente. Per estensione si intende un programma di investimento finalizzato a incrementare la capacità di produzione dei prodotti esistenti. Per diversificazione si intende un programma di investimento finalizzato a una modifica sostanziale dei processi produttivi dei prodotti esistenti con l’obiettivo di conseguire un aumento di produttività, o di incrementare i livelli di sicurezza dei luoghi di lavoro o ad aggiungere capacità produttiva relativa a prodotti nuovi, ovvero a creare nuova capacità produttiva a monte o a valle dei processi produttivi esistenti. Per trasformazione fondamentale si intende un programma diretto a realizzare nuovi prodotti appartenenti a comparti merceologici diversi, attraverso la modifica dei cicli produttivi.
  • Acquisizione di attivi appartenenti ad uno stabilimento, che sia stato chiuso o che sarebbe stato chiuso senza tale acquisizione a condizione che: – sia connesso all’attuazione di un piano di crescita dell’attività dell’impresa e gli attivi siano acquistati da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente. Questa condizione non si applica qualora una piccola impresa sia rilevata da un membro della famiglia del proprietario originario, o da un dipendente. – l’operazione avvenga a condizioni di mercato. La semplice acquisizione di quote di un’impresa non è considerata un investimento. In particolare, sono ammissibili alle agevolazioni i programmi d’investimento realizzati in Toscana relativi a:
  1. A) Attivi materiali.
  2. B) Attivi immateriali.

Presentazione della domanda

La domanda di garanzia, può essere presentata esclusivamente accedendo al portale Toscanamuove (www.toscanamuove.it) del RTI composto da Fidi Toscana (mandataria), Artigiancredito Toscano e Artigiancassa (mandanti), a partire dalle ore 9.00 del 01.10.2015 e fino alla data del 30.06.2016. La domanda di garanzia, completa degli allegati, dovrà essere firmata digitalmente dal soggetto beneficiario. Ai fini dell’ordine cronologico di presentazione fa fede la data di protocollazione nel portale Toscanamuove.

Apertura bando1 ottobre 2015
Chiusura bando30 giugno 2016
DocumentazioneNon ci sono documenti da scaricare per questo bando.

Contattaci per accedere al questo bando

Chiamaci allo 0575 520494 o scrivici a info@finsystemsrl.it o compila la form sottostante

Simple Share Buttons