fbpx

Bando internazionalizzazione 2017

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) o i liberi professinisti in quanto equiparati ad imprese in forma singola o associata in RTI/ATS, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi, Società Consortili (costituiti o costituendi) esercitanti un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:

Settore manifatturiero

SEZ. B – Estrazione di minerali da cave e miniere ad esclusione del gruppo 05.1, 05.2 e della classe 08.92;

SEZ. C – Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1

SEZ. D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;

SEZ. E – Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;

SEZ F Costruzioni;

SEZ H Trasporto e magazzinaggio ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1, 53.2

SEZ. J – Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi 61.9 e 63.9;

SEZ. M – Attività professionali, scientifiche e tecniche

SEZ. N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese limitatamente al codice 82.3

SEZ. R – Attività artistiche, di intrattenimento e di divertimento, limitatamente al gruppo 90.03.02

SEZ. S – Altre attività di servizi, limitatamente alla categoria 96.01.01

Settore turistico

SEZ 1 – Servizi di alloggio e ristorazione, limitatamente ai codici 55.1, 55.2, 55.3, 55.9

SEZ N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 79

SEZ R – Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 93.29.20

 

Non saranno ammessi i beneficiari di edizioni precedenti al bando internazionalizzazione che prima dell’approvazione della graduatoria 2017, e in particolare al giorno 11 novembre 2017, non abbiano inoltrato la rendicontazione delle spese ammesse.

PROGETTI E INVESTIMENTI AMMISSIBILI

I soggetti interessati dovranno presentare insieme alla domanda di aiuto una proposta di investimento (scheda tecnica) che descriva analiticamente le varie fasi e il progetto deve contenere investimenti consistenti nell’acquisizione di servizi qualificati delle tipologie da C.1  a C.5 di cui al Catalogo dei servizi qualificati per le imprese toscane – Sezione C” aggiornato con decreto dirigenziale n. 1389 del 30/03/2016.

Le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili all’aiuto conformemente a quanto previsto dal Regolamento (CE) n. 1407/2013 sono riconducibili alle seguenti tipologie:

 

C.1 – Partecipazione a fiere e saloni internazionali;

C.2 – Promozione di prodotti e servizi su mercati internazionali mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero;

  1. 3 – Servizi promozionali;
  2. 4 – Supporto specialistico all’internazionalizzazione;
  3. 5 – Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati raccolta informazioni sull’affidabilità finanziaria di società.

 

TIPOLOGIA E INTENSITA’ DI AGEVOLAZIONE

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento, sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, anche come voucher limitatamente alle spese sostenute con fornitori nazionali.

 

 Tipologia di Beneficiario Investimento minimo attivabile Investimento massimo
attivabile
Micro Impresa € 10.000,00 € 150.000,00
Piccola Impresa € 12.500,00 € 150.000,00
Media Impresa € 20.000,00 € 150.000,00
Consorzio/Soc.consortile/Reti-soggetto € 35.000,00 € 400.000,00
RTI/ RETI CONTRATTO Somma degli importi minimi previsti per la singola impresa partner. € 30.000 se le imprese sono 3, € 80.000 se le imprese sono 4, ecc. Somma dei massimali previsti per la singola impresa: € 450.000 se le imprese sono 3, € 600.000 se le imprese sono 4, ecc. In ogni caso, l’investimento massimo attivabile non può essere superiore a € 1.000.000

 

 

DURATA E TERMINI DEL PROGETTO

 

Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto. Solo relativamente alle attività ricomprese nella tipologia di servizio C1 del Catalogo “partecipazioni a fiere e saloni”, sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 1 aprile 2016.

I progetti di investimento dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di pubblicazione sul BURT del provvedimento di concessione dell’aiuto.

 

INTENSITA’ DELL’AGEVOLAZIONE

 

INTENSITA’ DELL’AIUTO E MASSIMALI DI SPESA
 Attività ammissibili Micro Piccole Medie
C.1 Partecipazione a fiere e saloni rilevanza internazionale 50%

30.000 €

50%

40.000 €

40%

40.000 €

C.2 Promozione mediante utilizzo di ufficio sale espositive all’estero 50%

€ 80.000

50%

€ 100.000

40%

€ 120.000

C.3 Servizi promozionali 50%

€ 20.000

50%

30.000

40%

€ 40.000

C.4 Supporto specialistico all’internazionalizzazione 50%

€ 20.000

40%

30.000€

30%

40.000€

C.5 Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati 50%

€ 20.000

40%

30.000€

30%

40.000€

 

SCADENZA

 

La domanda di agevolazione deve essere presentata entro le ore 17.00 del 07/08/2017

 

MODALITA’ D’ISTRUTTORIA

 

La selezione delle richieste di aiuto avviene con la procedura valutativa. Le proposte progettuali devono conseguire un punteggio minimo complessivo, tra valutazione e premialità, almeno di 22 punti

 

CONTATTI

Finsystem 2.0

Via Roma, 128 / 52014 Poppi (Ar)

0575.520494 info@finsystemsrl.it – www.finsystemsrl.it

 

Apertura bando1 luglio 2017
Chiusura bando7 agosto 2017
DocumentazioneNon ci sono documenti da scaricare per questo bando.

Contattaci per accedere al questo bando

Chiamaci allo 0575 520494 o scrivici a info@finsystemsrl.it o compila la form sottostante

Simple Share Buttons